Blog: http://emaetizi.ilcannocchiale.it

Il Sacro Niente

L'immagine sottostante non è frutto di invenzione di chi scrive. Esiste veramente.

Si ponga per assurdo che la Sacra Bibbia sia un testo inedito.

Due settimane fa, poniamo, un anonimo scrittore si è recato presso una nota casa editrice presentando questo suo romanzo di formazione, confidando in una possibile pubblicazione del suo manoscritto.

Beh...

Se ciò potesse davvero accadere, ecco cosa un noto scrittore italiano avrebbe a dire riguardo il Sacro Testo, sconsigliando l'editore dal pubblicarlo. Il noto scrittore italiano direbbe all'incirca così:


Dolenti declinare

(rapporti di lettura all'editore)

Autori Anonimi. “La Bibbia”


Devo dire che quando ho cominciato a leggere il manoscritto, e per le prime centinaia di pagine, ne ero entusiasta. È tutto azione e c'è tutto quel che il lettore oggi chiede a un libro di evasione: sesso (moltissimo), con adulteri, sodomia, omicidi, incesti, guerre, massacri, e così via. L'episodio di Sodoma e Gomorra con i travestiti che vogliono farsi i due angeli è rabelaisiano; le storie di Noè sono del puro Salgari, la fuga dall'Egitto è una storia che andrà a finire presto o tardi sugli schermi... Insomma, il vero romanzo fiume, ben costruito, che non risparmia i colpi di scena, pieno di immaginazione, con quel tanto di messianismo che piace, senza dare nel tragico. Poi andando avanti mi sono accorto che si tratta invece di una antologia di vari autori, con molti, troppi, brani di poesia, alcuni francamente lamentevoli e noiosi, vere e proprie geremiadi senza capo né coda. Ne viene fuori così un omnibus mostruoso, che rischia di non piacere a nessuno perché c'è di tutto. E poi sarà una grana reperire tutti i diritti dei vari autori, a meno che il curatore non tratti lui per tutti. Ma di questo curatore non trovo mai il nome, nemmeno nell'indice, come se ci fosse ritegno a nominarlo. Io direi di trattare per vedere se si può pubblicare a parte i primi cinque libri. Allora andiamo sul sicuro. Con un titolo come I disperati del Mar Rosso.


Pubblicato il 25/2/2009 alle 19.37 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web